PROGETTI STUDIO CONTATTI EVENTI ITA   ENG   中文




Fulvio Papponetti architetto Stefano Genoni architetto Maurizia Catalfamo architetto

Laureato in architettura al Politecnico di Milano nell'Ottobre del 1999, è abilitato alla professione nel Gennaio del 2000. E' iscritto al numero 1677 dell'Albo degli Architetti della provincia di Bergamo.

 

Diverse le collaborazioni maturate nel campo dell'architettura e dell'urbanistica come il PRG per il Comune di Valbrembo, il Nuovo Ospedale Papa Giovanni XXIII per il quale coordina i lavori per lo sviluppo del progetto architettonico fino all'esecutivo.

 

Vince nel 2003 il premio di architettura "Città dei Mille" di Bergamo e si posiziona al secondo posto nel concorso "Piazza Roma" nel comune di Berbenno. Molteplici esperienze nel campo urbanistico, del commercio e nel residenziale con progetti internazionali come il "Residence Villas" di Abu Dhabi. In diverse occasioni ha partecipato, in qualità di relatore, a seminari e conferenze sui temi dell'architettura africana, la bioarchitettura e il risparmio energetico negli edifici.

Laureato in architettura all'Istituto Universitario di Architettura di Venezia nell'Ottobre del 2005, è abilitato alla professione nel Maggio del 2006. E' iscritto al numero 2308 dell'Albo degli Architetti della provincia di Bergamo.

 

Partecipa in collaborazione con architetti stranieri a concorsi internazionali come la Stazione dell'Alta Velocità di Napoli Afragola, il Nuovo Polo Giudiziario di Trento e il museo d'Arte Contemporanea a Kwang Ju (Corea del Sud).

 

Inizia la libera professione nel 2006 con progetti che spaziano dagli edifici del terziario, all'interior design, a progetti urbanistici come la redazione dei Piani di Governo del Territorio per i Comuni di Mapello e di Misano di Gera D'Adda. Particolare è l 'interesse per il mondo del fitness e del benessere con la progettazione e realizzazione del nuovo centro sportivo SPORTPIU' a Curno (Bg).

Laureata in architettura al Politecnico di Milano nel Luglio del 2004, è abilitata alla professione nel Maggio del 2006. E' iscritta al numero 2296 dell'Albo degli Architetti della provincia di Bergamo.

 

Vince con il progetto "un monumento continuo: il muro del parco di Monza e le sue potenzialità progettuali" il concorso sul paesaggio e luoghi della memoria storica della provincia di Milano nel 2005.

 

Partecipa in collaborazione con studi internazionali alla progettazione di Programmi Integrati di Intervento per la riqualificazione e trasformazione delle aree dismesse di Bergamo. Molteplici sono le esperienze professionali nel campo dell'architettura, edifici residenziali, interior design, negozi e attività commerciali. Pone particolare interesse al mondo del restauro e al risanamento conservativo come nella collaborazione per il restauro di chiese settecentesche a Bergamo alta